Ascoli, città delle cento torri!!!

Piazza del Popolo di Ascoli Piceno

Piazza del Popolo di Ascoli Piceno

Scendendo nella parte più meridionale della regione, ci inoltriamo nella magnifica Provincia di Ascoli Piceno, il cui territorio si estende dagli Appennini sino al Mare Adriatico.

Jean-Paul Sartre diceva: passeggiare per le strade di Ascoli Piceno, per i vicoli divisi tra ombra e sole, equivale davvero a sfogliare a caso un libro di storia dell’arte italiana, imbattendosi nelle illustrazioni più rappresentative ed espressive.

Antica stampa di Ascoli Piceno

Antica stampa di Ascoli Piceno

Guido Piovene l’ha qualificata una “città antologica” tutta in travertino, in cui sfilano, inestricabilmente mischiati: il Romanico, il Gotico, il Rinascimentale, il Barocco…

Quale miglior biglietto da visita per descrivere questa incantevole città?

Piazza del Popolo - Ascoli Piceno

Piazza del Popolo – Ascoli Piceno

Ascoli Piceno si distingue per le opere in travertino che caratterizzano il suo centro storico. La maestosa Piazza del Popolo è una delle piazze più belle d’Italia con il suo Palazzo dei Capitani del Popolo, con la chiesa di S. Francesco, e con il famoso Caffè Meletti, dichiarato nel 1981 “Locale di interesse storico e culturale” dal Ministero dei beni culturali,  che vanta  fra l’elenco dei suoi ospiti Hemingway,  Sartre, Guttuso, Trilussa e tanti altri.

Caffè Meletti affacciato su Piazza del Popolo in centro ad Ascoli Piceno  Photo Credit: Ignacio Maria Coccia

Caffè Meletti affacciato su Piazza del Popolo in centro ad Ascoli Piceno
Photo Credit: Ignacio Maria Coccia

Caffè Meletti  Photo Credit: Ignacio Maria Coccia

Caffè Meletti
Photo Credit: Ignacio Maria Coccia

Nella piazza più antica di Ascoli, Piazza Arringo, sorgono il battistero di San Giovanni, la cattedrale di Sant’Emidio, la cui cripta è dedicata anch’essa al santo patrono.

Battistero di San Giovanni

Battistero di San Giovanni

Cattedrale di Sant'Emidio

Cattedrale di Sant’Emidio

Da visitare anche il Tempietto di Sant’Emidio alle Grotte, uno dei monumenti maggiormente rilevanti di questa ricca città il cui ambiente è all’interno di una grotta naturale.

Sant'Emidio alle Grotte

Sant’Emidio alle Grotte

Una bella passeggiata sul Colle dell’Annunziata, vi condurrà alla Fortezza Pia, meravigliosa fortificazione medievale a difesa della città.

Percorso per Fortezza Pia

Percorso per Fortezza Pia

Uno dei muri restanti della Fortezza

Uno dei muri restanti della Fortezza

Ascoli Piceno conserva diverse torri gentilizie e campanarie e per questo è chiamata la “Città delle cento torri”.

RMD

L’evento più significativo della città è la “Giostra della Quintana”e la Festa patronale. La città è per molti versi legata alle tradizioni religiose e civili ed i principali avvenimenti cittadini ruotano intorno alla festività del patrono Sant’Emidio che si celebra il 5 agosto e che ha il suo culmine dopo la mezzanotte con i fuochi d’artificio. La prima domenica di Agosto si tiene la solenne sfilata storica della Quintana cui partecipano oltre 1.500 figuranti in costume e le autorità cittadine, Sindaco compreso nel ruolo di Magnifico Messere. Al termine della sfilata si tiene il torneo cavalleresco della Quintana. Da alcuni anni è stata anche inserita la manifestazione della Quintana in notturna, si svolge la sera del secondo sabato di Luglio.

“Discovermarche” consiglia di non perdere questo evento: gli spettatori sono incantati non solo dalla bellezza dei costumi, ma anche dalle riproduzioni delle armi e dei pezzi d’artigianato medievale.


ASCOLI, THE CITY OF A HUNDRED TOWERS!

"People's Square" in Ascoli Piceno

“People’s Square” in Ascoli Piceno

Going down in the southern part of the region, we arrive at the magnificent Province of Ascoli Piceno whose territory lies from the Apennines to the Adriatic Sea.

Jean-Paul Sartre said: walking through the streets of Ascoli Piceno, through its lanes split between shade and sun, is truly like browsing a book of Italian art history. You will encounter exactly the same most representative and expressive illustrations.

Ancient print of  Ascoli Piceno

Ancient print of Ascoli Piceno

Guido Piovene has described Ascoli Piceno as an “anthological city” entirily built in travertine, with different architectural styles all mixed together: Romanesque, Gothic, Renaissance, Baroque…

Which better introduction to describe such an enchanting city?

People's Square - Ascoli Piceno

People’s Square – Ascoli Piceno

The central historical part of the Ascoli Piceno is built in marble called “travertino”, a grey-hued stone extracted from the surrounding mountains. Its central Renaissance square, Piazza del Popolo (“Square of the People”) is considered one of the most beautiful in Italy.

Other main sights facing the Square include: the Palazzo dei Capitani del Popolo (“Palace of the People’s Captains”), the church of San Francesco and the “Caffè Meletti”, a popular coffee bar which, in 1981, was proclaimed “A place of historical and cultural interest” by the Italian Ministry of Cultural Activities and Heritage. Among its guests there are famous personalities like: Hemingway, Sartre, Guttuso, Trilissa and many others.

Caffè Meletti on People's Square in the center of Ascoli Piceno  Photo Credit: Ignacio Maria Coccia

Caffè Meletti on People’s Square in the center of Ascoli Piceno
Photo Credit: Ignacio Maria Coccia

Caffè Meletti: interiors Photo Credit: Ignacio Maria Coccia

Caffè Meletti: interiors
Photo Credit: Ignacio Maria Coccia

In the oldest square in Ascoli, Piazza Arringo, there are the Baptistery of San Giovanni, the cathedral of St. Emidio, whose crypt is also dedicated to the patron saint.

The Baptistery of San Giovanni

The Baptistery of San Giovanni

The cathedral of St. Emidio

Also visit the Temple of Sant’Emidio Caves, one of the most significant monuments of this great city, whose environment is inside a natural cave.

Sant'Emidio alle Grotte

the Temple of Sant’Emidio Caves

A nice walk on the Hill of the Annunciation, will lead you to the Fortezza Pia, wonderful medieval fortification to defend the city.

Itinerary to Fortezza Pia

Itinerary to Fortezza Pia

104_4269

One of the leading walls of the Medieval fortification

According to traditional accounts, Ascoli Piceno was home to more than two hundred towers in the Middle Ages: that’s why it was also called “the city of a hundred towers”.

RMD

 

The main festivity of the city is on the first Sunday in August. The historical parade with more than 1.500 people dressed in Renaissance costumes is held in celebration of Saint Emidio, protector of the city. The parade is followed by a tournament, called “Quintana”, in which six knights, each competing for one of the six neighborhoods in the city, ride the course one after the other trying to hit an effigy of an Arab warrior. Strength and ability are necessary for the knight to win the palio or grand prize. A new event called “Quintana at night” has been added in the last few years, and it takes place on the evening of the second Saturday of July.

“Discovermarche” advices not to miss this event: viewers are charmed not only by the beauty of the customes, as well as by the reproductions of weapons and pieces of medieval craftsmanship.

Advertisements

One thought on “Ascoli, città delle cento torri!!!

  1. Pingback: And the winner is…deep fried foods! “Fritto Misto” 2016 edition – Discovermarche

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s