Il Piceno ci sta a cuore!

logo-picenos

Logo del Consorvio Vini Piceni

Consorzio Vini Piceni

La produzione enologica del Piceno ha raggiunto negli ultimi anni numeri e risultati importanti, legati soprattutto al riconoscimento di vini provenienti da vitigni autoctoni.

E’ per questo motivo che alcune realtà imprenditoriali locali hanno pensato di dare vita a un organismo che si ponesse l’obiettivo di difendere questo impegno. Da questa decisione, nel 2002, è nato il Consorzio Vini Piceni.

Il Consorzio trova la sua essenza nella missione che si propone di compiere, tanto in Italia quanto all’estero: tutelare, promuovere e valorizzare le DOC del territorio, controllando che vengano prodotte nel rispetto del disciplinare. Ma soprattutto si assume l’incarico di sensibilizzare e informare il consumatore: non c’è futuro per una produzione di qualità senza un consumatore consapevole.

Rosso Piceno e Rosso Piceno Superiore DOC

CRIVELLINO[1]La prestigiosa DOC Rosso Piceno, istituita dal Disciplinare nel 1968 e poi modificata successivamente nel 1997 e nel 2005, è la prima nata sul territorio.

Vigneto e calanchi

Vigneto e calanchi nel territorio Piceno

Di questo vino si ha notizia fin dall’antichità e il suo nome si fa risalire proprio alla popolazione preromana dei Piceni. Nella sua tipologia Rosso Piceno Superiore è prodotta in una ristretta zona (soltanto 13 sono i comuni ammessi) della provincia di Ascoli Piceno e si differenzia dalla prima per un ulteriore periodo di affinamento in legno che carica il vino di sentori e profumi ancora più ricchi e sfaccettati, trasformandolo spesso in un gioiello da meditazione.

giammarco 2

Uve utilizzate per la produzione del Rosso Piceno

La sua origine e l’impiego in blend di due vitigni come il Montepulciano e il Sangiovese rendono chiaro come questo rosso sia il principe del territorio, vocato alla produzione eccellente di questi vitigni che sono il simbolo tutto italiano di una tradizione di grandi vini che bene si accompagnano alla cultura contadina legata al consumo di carne, tanto più in questa zona dove la pregiata razza bovina Marchigiana viene esaltata anche nelle preparazioni più semplici dall’accompagnamento con il Rosso Piceno Superiore.

ROSSOPICENO[1]


 

Logo of Consorzio Vini Piceni

Logo of  the”Vini Piceni”Consortium

Our passion for the Piceno region

Wine production in the land of Piceno over the past several years has recorded impressive figures and achieved great results, bound above all to the recognition of wines produced from native grape varieties.

This is why a group of enterprises decided to set-up an association focusing on safeguarding these efforts and commitments. Following such decision, the “Vini Piceni” consortium was indeed established in 2002.

The “Vini Piceni” Consortium was essentially created with the mission to safeguard, promote and valorise local DOC wines in Italy and abroad, ensuring they are produced in compliance with the specific Regulation. Above all its aim is to advise and inform consumers: there’s no future for a quality product if consumers are not aware.

Rosso Piceno and Rosso Piceno Superiore DOC

CRIVELLINO[1]The prestigious Rosso Piceno DOC, instituted by the Regulation in 1968 and later modified in 1997 and in 2005, was the first DOC wine to be produced on this land. The history of this wine is age-old and its name dates back to the pre-Roman Piceno population.

Vineyards in the Piceno area

Vineyards in the Piceno area

The Rosso Piceno Superiore labelled wine is produced in a limited area (just 13 municipalities are authorised) in the province of Ascoli Piceno and differs from Rosso Piceno in view of its additional refinement in wood, which gives the wine even richer and more variegated sensations and aromas, often turning it into a meditation gem.

giammarco 2

Red grapes used for the production of the Rosso Piceno wine

Its origin and the use of the blend of two grape varieties, Montepulciano and Sangiovese, explain why this red wine is the main one of the products of outstanding excellence of this land, a land that is ideal for cultivating these grape varieties, which are the symbol of a tradition of great Italian wines that perfectly match the farming culture bound to the consumption of meat, even more so in this area where the esteemed Marche cattle breed is highlighted also in simple dishes accompanied by Rosso Piceno Superiore.

ROSSOPICENO[1]

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s