Loreto: città della Pace

20150329_140644 2Visto l’avvicinarsi della settimana Santa, abbiamo deciso di dirigerci verso la città di Loreto per vivere sia l’aspetto artistico e culturale di questa elegante e raffinata cittadina che, soprattutto, il suo carattere religioso e spirituale.

Loreto...panoramic view from above!

Loreto…vista panoramica dall’alto!

10712819_786999218010025_3806227323355037266_n

La maestosità del luogo appare chiara ancor prima di approdare alla meta e non appena iniziamo a scorgere il Monte Prodo sul quale sorgono il Santuario e il Palazzo Apostolico. Il Santuario di Loreto è indubbiamente la chiesa più conosciuta di tutte le Marche ed ogni anno accoglie circa 4 milioni di visitatori da tutto il mondo.

1781680_681499865226628_1569322654_o

Piazza della Madonna di Loreto

Mentre percorriamo a piedi le vie del centro che ci conducono verso la bellissima Piazza della Madonna, restiamo colpiti dal silenzio rispettoso che ci circonda e che ci dà l’idea di entrare in un’altra dimensione. Al centro della piazza si trova una fontana del ‘600. Il suo scopo era di dare la possibilità ai pellegrini in visita a Loreto di lavarsi dopo giorni di cammino.

Foto copyright: Simone Regini

Foto copyright: Simone Regini

Entriamo quindi all’interno della Basilica: uno spazio bellissimo che racchiude il fascino della storia e della spiritualità insieme. L’impatto con il luogo sacro è straordinariamente intenso: non è necessario essere credenti per respirare il senso del divino. Sono molte le opere pregevoli raccolte in questa chiesa.

La Crocifissione di L. Seitz: una delle opere di estremo valore artistico contenute all'interno della Basilica di Loreto

La Crocifissione di L. Seitz: una delle opere di estremo valore artistico contenute all’interno della Basilica di Loreto

Dalle tre navate, si ha la possibilità di contemplare la Santa Casa di Nazareth, posta in alto e ben illuminata, e più ci avviciniamo e più restiamo ammaliati dal fascino di questo capolavoro.

Foto copyright: Arturo Bradimante

Foto copyright: Arturo Bradimante

Si tratta della casa dove visse Maria e che secondo la tradizione fu trasportata da Nazareth a Loreto nel 1294, quando la Terra Santa fu conquistata dai musulmani e i crociati furono definitivamente espulsi. Sempre stando a quanto narra la leggenda, le pareti della casa della Madonna furono trasportate dagli Angeli “per volere divino”. Oggi a seguito di scavi archeologici e vari studi di documenti antichi, si conferma sempre più l’ipotesi secondo cui le pietre della Santa Casa siano state trasportate a Loreto su nave, per iniziativa di una facoltosa famiglia chiamata…Angeli.

Altare_chiesa_Loreto2

La Santa Casa con l’altare e la Madonna Nera

La devozione che qui si respira è fortissima: le pietre della casa, lisce e consumate dal tempo e da migliaia di mani che le hanno toccate, trasmettono una grandissima forza a chiunque entri tra queste mura.

Antiche pietre della Santa Casa

Antiche pietre della Santa Casa

Originariamente la Santa Casa era costituita da sole tre pareti, perché la parte orientale (dove ora è disposto l’altare) terminava in una grotta scavata nella roccia e tuttora venerata nella Basilica dell’Annunciazione a Nazareth.

Rivestimento esterno alla Santa Casa: opera di altissimo valore artistico progettata da Bramante

Rivestimento esterno alla Santa Casa: completamente realizzata in marmo è un capolavoro progettato da Bramante

La povera casa di pietra di Maria, è rivestita da un sontuosissimo “guscio” marmoreo, capolavoro scultoreo dell’arte rinascimentale e realizzato seguendo il progetto del Bramante. Ci vollero ben settant’anni per completare quest’opera meravigliosa! Essa costudisce la Casa “ come uno scrigno che contiene la perla”. img_1226Un dettaglio che ci ha particolarmente colpiti sono i solchi nel marmo lungo tutto il perimetro del rivestimento. Scavati nel corso dei secoli dai fedeli che inginocchiati attendevano di accedere alla Santa Casa.

Madonna Nera di Loreto

Madonna Nera di Loreto

Pellegrini da tutto il mondo visitano Loreto per rivolgere le loro preghiere alla Madonna Nera, particolare per il suo viso scuro, caratteristica abbastanza comune nelle opere più antiche, probabilmente a causa del fumo che si sprigionava dalle candele. La statua originale purtroppo è andata persa, incendiata nel 1921, mentre quella attuale è stata riprodotta nel 1922.

Foto copyright: Margherita Moccia

Foto copyright: Margherita Moccia

Al di fuori di ogni credenza cristiana, il Santuario della Madonna di Loreto merita una visita per poter ammirare un capolavoro della storia ed un luogo di riflessione che lascia davvero senza parole.

Michele Camilloni-da FlickrBuona Pasqua!

Per maggiori informazioni sulla Santa Casa di Loreto potete visitare il sito: www.santuarioloreto.it

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s