Li Vurgacci: tra cascate e mostri di roccia

Questa settimana cari amici, vi parlerò di un’escursione fatta dalla mia cara amica Monia che vive nelle Marche. Ho ricevuto la sua mail e ho deciso di postarla direttamente per raccontarvi di un’altra meraviglia della mia splendida regione: Li Vurgacci!

“Ciao Isa, come stai? Ti scrivo per fornirti un suggerimento per il blog. La scorsa settimana Barbara è rientrata in Italia (un’altra cara amica in comune che vive attualmente a Chicago) e dopo esserci riabbracciate abbiamo programmato una giornata fuori, come ai vecchi tempi. Pochi giorni prima, i genitori della fidanzatina di mio figlio, mi avevano parlato di una localita’ chiamata Pioraco, in provincia di Macerata, dove e’ possibile fare un’escursione presso i cosiddetti “Li Vurgacci”. Non conoscevo questo posto, così ho cercato informazioni online e, d’accordo con mio marito e Barbara, abbiamo deciso di visitarlo. Credimi, devi assolutamente parlarne su Discovermarche ed inserirla fra le bellezze da vedere nella nostra regione.

Zaini in spalla e tanto entusiasmo, abbiamo iniziato la nostra scalata!

Ecco la squadra ai blocchi di partenza: Devis, Tommy, Sofia, Monia e Barbara

Ecco la squadra ai blocchi di partenza: Devis, Tommy, Sofia, Monia e Barbara

Il sentiero è praticabile da chiunque, anche da chi non è abituato (come me!) a fare trekking. Tuttavia la scalata è interdetta nei mesi invernali dal momento che il percorso costeggia la montagna. Quindi, se deciderai di vivere questa esperienza, devi affrettarti!13131321_1064415786966128_7261828624945936233_o

Già dopo pochi metri ci si sente immersi nella natura: alberi verdi si alternano a rilievi rocciosi e le montagne fanno da sfondo al nostro cammino. 13887086_10153998059613645_5840356793379339305_nSalendo lungo il sentiero si apprezza la bellezza di Pioraco e, con la scusa di fermarci per i più piccoli, ci siamo goduti il panorama mozzafiato.

Lungo la salita s'intravede Pioraco

Lungo la salita s’intravede Pioraco

Proseguendo, il cammino si fa più faticoso ma l’umidità della boscaglia rende meno dura la scalata e la salita non dura troppo.13754505_10153997894953645_6366540716785703449_n

Quando il sentiero inizia la sua discesa, il fiume Potenza inizia a farsi sentire e vedere…

Sofia e Tommy entusiasti alla vista del fiume...iniziamo ad avvicinarci alla nostra destinazione finale!

Sofia e Tommy entusiasti alla vista del fiume…Li Vurgacci sono sempre più’ vicini!

…e si arriva al bosco irreale che svela volti scolpiti su pietre coperte di muschio. E, all’improvviso ci si trova immersi in un ambiente da favola, carico di un’atmosfera fatata.

Una delle creature scolpite nella roccia...

Una delle creature scolpite nella roccia…

...e realizzate nel secolo scorso dall'artista Antonio Ciccarelli...

…e realizzate nel secolo scorso dall’artista Antonio Ciccarelli…

...si tratta di visi mostruosi e grotteschi incisi nella roccia di travertino della gola...

…si tratta di visi mostruosi e grotteschi incisi nella roccia di travertino della gola…

...i cosiddetti "Li Vurgacci!"

…i cosiddetti “Li Vurgacci!”

Dopo aver immortalato questo luogo magico, abbiamo deciso di fare una pausa e rinfrescarci nel fiume. 13900118_10210142402262276_5856177238970739096_nL’acqua ovviamente è gelida ma è impossibile resistere dall’immergersi!13729129_10153997895138645_6727585861098377826_nDopo una lunga pausa ristoratrice, siamo ripartiti e abbiamo iniziato la discesa verso la cartiera del paese di Pioraco, attraversando ponti e passerelle di legno.
13131091_1064415760299464_6227942630682136930_o

Un’escursione non impegnativa, ma davvero straordinaria. Cara Isa, spero con queste poche righe, di averti trasmesso la bellezza e l’unicità di questo luogo.”14051686_10208661809737011_4837044353416478114_n

14054908_10207138357608288_4059390925865695981_nPer quanto mi riguarda, ho appena inserito nella mia lista dei desideri del prossimo rientro in Italia la visita a “ Li Vurgacci”!13466055_10206782895590999_3235328688038399460_n

“Voi cosa dite, è riuscita Monia con il suo racconto e le meravigliose immagini a stuzzicare anche la vostra curiosità?”

Grazie di cuore a Monia & Barbara per aver condiviso questa bellissima escursione con Discovermarche!

 

Advertisements

6 thoughts on “Li Vurgacci: tra cascate e mostri di roccia

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s