Officina del Sole…I wish I could invite Monet for breakfast in Montegiorgio

Officina del Sole…I wish I could invite Monet for breakfast in Montegiorgio

It happens very often that when you think about travelling you actually refer to far away destinations and, particularly, places that are unusual. So, you end up missing places that are closer by, but still worth a visit that you may keep skipping just because of the fact they are easier to reach, hence you think you can always see them in the future. However, the reality is that most of time that ‘future’ never comes. Do you believe me if I tell you that I’ve never been to Sicily? Or to Matera? Myself, who now lives in the Big Apple! I know it might sound unbelievable! But that is actually true…unfortunately.
So, even in my homeland, Le Marche, there are places of beauty beyond words, which I didn’t know know about. Little-known wonders that tourists appreciate and really look forward to visiting.
It happened to me recently, when I returned to Montegiorgio, a small town I had already talked about a while ago because of its invaluable importance for international studies on the Mediterranean diet. A town where quality of life is very good.
What I didn’t do before, was telling you about the hills and the countryside surrounding Montegiorgio, simply because…I never visited it, even when I was living just half-an-hour- drive away.

During my last stay in Italy, I was invited to spend a day at the Officina del Sole (http://www.officinadelsole.it), a facility located on the hill of Monte Milone.
Surrounded by a set of colors that vary depending on the season and whose beauty reminds me of Impressionist paintings, the manor house is set among rows of vines, fruit trees and olive groves, which gives you the feeling of an unexpected concept of art. Screen Shot 2018-03-05 at 22.52.43.png
42-hectares (103 acres) of pure beauty in an oasis that will completely blow you away. I felt like suddenly it was just me and that breath-taking panorama: brushstrokes of warm colors melted to create hypnotic and relaxing combinations.
Monet, would have been surely fascinated by the beauty that this place offers.Officina del Sole 2
Walking through the paths that connect the 25 suites you start feeling like you become part of the landscape. It’s something like the overflowing feeling that you have when staring of front of an art masterpiece. As if a connection was created with what one you are cherishing.Officina del SoleHere the ingredients are grown directly from their garden and only seasonal products of the land are used in the kitchen. These are ingredients of the farming tradition skilfully combined and adapted to modernity to recall the tastes of old times.Ristorante 2 - Officina del Sole

The splendor of the panorama influences the presentation of the dishes whose view reminds of true works of art! It was impossible for me to resist even to deserts, that I literally was craving for just by looking at them and before delighting my taste.

10513066-c351-4f10-8c56-c3e049f21371.pngRistorante - Officina del SoleI want to thank Beatrice Bellegia not only for the invitation to Officina del Sole but, most of all, for the dedication to her work no matter what the challenges are and for her ability to always “Dream Big”. An example to follow!

For more information please visit the official Officina del Sole website at: http://www.officinadelsole.it/Casa padronale - Officina del SoleRistorante 4 - Officina del Sole.jpg

Advertisements

Officina del Sole…se solo potessi invitare Monet a colazione a Montegiorgio

Accade che quando si parla di viaggi si pensa che debbano necessariamente essere orientati verso posti distanti e soprattutto verso luoghi lontani dalla routine. E capita di perdere l’occasione di assaporare le meraviglie che ci circondano da vicino pensando che, proprio perché sono a portata di mano, possono essere visitate in momenti futuri. Ma quel futuro spesso non arriva mai. Ci credete se vi dico che non sono mai stata in Sicilia? O a Matera? Io che ora vivo nella grande mela!

Ma anche nella mia terra di origine, Le Marche, ci sono luoghi di una bellezza indescrivibile di cui non conoscevo minimamente l’esistenza. Meraviglie poco note che i turisti invece vogliono conoscere.

Sono tornata a Montegiorgio, piccolo paese di cui vi avevo già parlato per la sua inestimabile importanza per gli studi internazionali sulla dieta mediterranea, un paese dove dunque la qualità della vita è elevatissima. Quello che non ho fatto in precedenza è stato parlarvi delle colline e delle campagne che circondano questa cittadina perché non le avevo mai visitate neppure io che vivevo a circa mezz’ora di strada.

Durante il mio ultimo soggiorno in Italia, sono stata invitata a trascorrere una giornata presso l’Officina del Sole (http://www.officinadelsole.it/it/) , struttura posizionata sulla collina del Monte Milone. Circondata da un insieme di tinte che variano a seconda della stagione e il cui splendore rimanda ai dipinti impressionisti, la casa padronale è incastonata tra filari di vite, alberi da frutto e uliveti e crea un concetto di arte inaspettato. Screen Shot 2018-03-05 at 22.52.43La vista di questa oasi di 42 ettari irrompe con tale forza che ammalia. E’ stato come se all’improvviso esistesse soltanto quel panorama: pennellate di colori caldi che si incontrano e creano combinazioni ipnotiche e rilassanti.

Monet, sarebbe stato sicuramente affascinato dalla bellezza che offre questo posto.Officina del Sole 2

Passeggiando fra i vialetti che collegano le 25 suites si percepisce la sensazione di far parte della magnificenza del paesaggio. Avete presente la sensazione traboccante che si avverte quando ci si trova di fronte ad una grande opera d’arte? E’ come se si creasse una connessione con ciò che si sta ammirando.Officina del Sole

In cucina sono utilizzati rigorosamente prodotti di stagione coltivati direttamente nell’orto e rielaborati interpretando sapientemente i sapori della cucina di una volta in maniera raffinata ed legante.Ristorante 2 - Officina del Sole

Lo splendore del panorama influenza la presentazione dei piatti la cui vista rimanda a vere opere d’arte!Ristorante - Officina del Sole

Confesso che non ho saputo resistere nemmeno ai dolci che ancor prima di aver deliziato il mio palato, avevano conquistato i miei occhi.10513066-c351-4f10-8c56-c3e049f21371.png

Ringrazio Beatrice Bellegia non solo per l’invito a Officina del Sole ma, e soprattutto, per la dedizione con la quale affronta le sfide del suo lavoro e per la sua capacità di “Sognare cose Grandi”. Un esempio da seguire!!

Per maggiori informazioni: http://www.officinadelsole.it/it/Casa padronale - Officina del SoleRistorante 4 - Officina del Sole